Nuoto e gravidanza, è amore vero. Il nuoto è uno degli sport più indicati per le donne che aspettano un figlio non solo per restare in forma, ma anche per limitare i disturbi tipici della gravidanza e con cui tutte hanno fatto i conti: problemi circolatori, sensazione di pesantezza, vene varicose, mal di schiena.web_gravidanza

L’acqua, con il suo massaggio, ha un potente effetto drenante capace di aiutare gli arti a sgonfiarsi dai liquidi ritenuti. Non solo: gli esercizi eseguiti in scarico (cioè senza doversi “portare” il peso, che viene sostenuto per gran parte proprio dall’acqua, come ci ha insegnato Archimede) permettono movimenti fluidi e leggeri che non sollecitano l’apparato muscolo-scheletrico in modo traumatico.

E se una donna non vuole nuotare? In questo caso il corso di Acquamamy della Padova Nuoto è una delle possibilità che mette d’accordo tutti (naturalmente in assenza di controindicazioni mediche): si tratta di una ginnastica dolce, un acquagym soft adatto a tutti i nove mesi di gestazione. Si può iniziare in qualsiasi momento, per avere i benefici della ginnastica in acqua. Non è un corso di preparazione al parto ma un’attività fisica per mantenersi attive e in forma durante i mesi di gestazione.

L’acquamamy è anche un modo per conoscere altre future mamme e socializzare. Gli appuntamenti in piscina con l’acquamamy sono due: il lunedì alle ore 11.30 e il mercoledì alle ore 9.30.