Sabato prossimo, 4 febbraio, Giulia Maggio, atleta della Padova Nuoto, parteciperà al secondo raduno del progetto Veneto 2020, diretto dai tecnici federali Cesare Butini e Walter Bolognani, con la parte scientifica del dottor Marco Bonifazi. web_giulia_maggioL’incontro si svolgerà al centro federale Alberto Castagnetti di Verona. Sono stati invitati da tutta la regione 13 maschi e 12 femmine: sono i giovani atleti che si sono maggiormente distinti durante l’anno scorso e che saranno seguiti dai tecnici federali in una prospettiva di crescita agonistica.

Giulia Maggio, 15 anni quest’anno, è tesserata Padova Nuoto, vive a Lendinara insieme alla famiglia ed è allenata dal tecnico Carlo Costa. In questa fase della sua preparazione, sta scegliendo la sua specialità, in base alle sue preferenze e caratteristiche fisiche: spazia pertanto dai 200 e 400 metri a stile libero in vasca, fino alle gare di mezzofondo in mare, che possono andare dai due ai 10 chilometri.

“Giulia è una ragazza che sa ciò che vuole, ha tanta voglia di fare bene e dà sempre il 110 per cento in allenamento e in gara – dice di lei l’allenatore – Non si tira mai indietro e dimostra di avere coraggio, raccogliendo le sfide che le si pongono davanti”. Seguita da tre anni da Costa, Giulia nuota da agonista in totale da cinque: è un talento dell’acqua che sta crescendo, e di cui si sentirà parlare in termini di risultati.

Molto contento della convocazione anche il presidente del settore agonistico Padova Nuoto, Mario Taglia, che commenta: “La mia avventura alla guida di questa società sportiva è partita nel modo migliore, con questa segnalazione che concretizza le scelte di chi mi ha preceduto. Sono molto soddisfatto di vedere che per una nostra atleta si aprono le porte della Nazionale: Giulia è un’atleta che si impegna sempre molto e dalla quale ci aspettiamo tanto sia nel suo percorso agonistico, sia come esempio per gli altri atleti che nuotano con lei e che la vedono come un modello da seguire”.

Chi è Giulia Maggio – figlia di Loredana e Lorenzo, Giulia ha una sorella e un fratello: Valentina, 12 anni, nuota anche lei per la Padova Nuoto categoria Ragazzi, e Antonio, studente universitario in Ingegneria meccanica, ex nuotatore che ha appeso l’agonismo al chiodo per motivi di studio. Giulia è nata nel 2002 ed è al primo anno degli Juniores, convocata per la prima volta in Nazionale.

Ogni mattina Giulia si alza alle 6 per prendere la corriera e andare a scuola da Lendinara a Rovigo: frequenta il primo anno del liceo scientifico e ha la media dell’8 (è uscita con 10+ dalle scuole medie). Si allena per due ore ogni giorno, dalle 14 alle 16, e nel fine settimana ha le gare di nuoto. Terminato l’allenamento, torna a casa e studia fino a tardi.

La mamma Loredana la descrive come “Ambiziosa, dà il massimo in ogni cosa che fa. E’ riservata. Come famiglia la sosteniamo affrontando con gioia i sacrifici che fa: lasciamo che faccia le sue scelte e viva il suo sogno. Noi le siamo accanto”.